Resta in contatto

Rassegna Stampa

La Repubblica, ““Daniele, che fate? Noi ci siamo rotti”. La rabbia dei tifosi dopo la disfatta”

Proteste dei tifosi giallorossi fuori i cancelli di Trigoria. Schick e De Rossi gli unici due giocatori a fermarsi

Tutti sotto mira e tutti sull’orlo di una crisi di nervi. È uno psicodramma collettivo, quello della Roma e dei suoi tifosi, all’indomani della disfatta di Firenze. I supporter giallorossi hanno iniziato il giorno della gara stessa a protestare, abbandonando in anticipo il settore ospiti, ampiamente riempito da loro, in anticipo. Poi la decisione di tornare nella Capitale in pullman e non in treno, al fine di evitare episodi spiacevoli. Gli unici a fermarsi ieri ai cancelli di Trigoria sono stati Schick e De Rossi, con dei tifosi che hanno rivolto a quest’ultimo una frase significativa: “Ci siamo rotti, siamo romanisti“. A rincarare la dose è Carlo Verdone, l’attore tifosissimo giallorosso: “Vorrei solo prendere una sedia e tirarla in testa a qualcuno…“.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa