Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Amarcord

Amarcord, 8 Febbraio 2004: il 4-0 della Roma sulla Juventus (VIDEO)

La partita del “Zitto sono 4, vai a casa”

L’8 febbraio 2004, la Roma di Fabio Capello ospitò allo Stadio Olimpico la Juventus di Marcello Lippi. Olivier Dacourt, Totti e una doppietta di Antonio Cassano stesero i bianconeri con un netto 4-0. Protagonista del match anche Pelizzoli che parò un rigore a David Trezeguet, mantenendo la porta inviolata. A ricordare questo evento c’è anche la Roma che attraverso un video pubblicato sul proprio profilo ufficiale Twitter, ha voluto celebrare il 4-0 inferto alla Juventus, esattamente 15 anni fa. La partita viene ricordata dai giallorossi anche per il gesto di Totti Tudor: “Zitto, sono 4, vai a casa”.

Roma Pelizzoli, Panucci, Zebina, Samuel, Chivu, Mancini, Emerson, Dacourt (46′ st De Rossi), Lima, Totti (44′ st D’Agostino), Cassano (41′ st Carew). In panchina: Zotti, Candela, Tommasi, Delvecchio Allenatore Capello.
Juventus Buffon, Thuram, Legrottaglie, Montero, Zambrotta, Camoranesi (24′ st Appiah), Tacchinardi, Conte (12′ st Tudor), Nedved, Di Vaio (45′ pt Miccoli), Trezeguet. In panchina: Chimenti, Ferrara, Pessotto, Maresca Allenatore Lippi.
Arbitro: Collina di Viareggio.
Reti: 13′ pt Dacourt, 7′ st Totti (rigore), 26′ st, 40′ st Cassano.
Espulsi: Montero

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Amarcord