Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Il Tempo, “Tre punti d’oro. La Roma gioca male ma batte un buon Bologna e resta nella scia del Milan”

Tre punti fondamentali così Di Francesco non li trovava da tempo

Contro il Bologna, nonostante sia scesa in campo una delle peggiori versioni della Roma di quest’anno, i giallorossi vincono una partita importante per la rincorsa alle milanesi in Champions. Nel primo tempo i giallorossi non impensieriscono mai Skorupski e Olsen è il migliore in campo, salvando un paio di volte il risultato. Nel secondo tempo il tecnico dei capitolini mette dentro El Shaarawy per Cristante e cambia la partita. L’entusiasmo del 2-0 viene sostituito dalla paura dell’ennesima rimonta nel finale, dopo il gol di Sansone. L’allenatore abruzzese esce comunque vincitore dal secondo dei tre scontri con i laziali del passato: dopo Conceicao batte Mihajlovic e aspetta Simone Inzaghi nel derby del 2 marzo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa