Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Emerson, la figlia Karolayne: “Da tre anni papà non vuole più vedermi”

La rivelazione della figlia dell’ex centrocampista della Roma: “Non posso credere che non nutri più amore nei miei confronti”

Nel programma “Domenica Live” in onda su Canale 5, Karolayne Alexandre Da Rosa, figlia di Emerson, ex giocatore di Roma e Juventus, ha spiegato come sia da tre anni che non veda più il padre: “Oggi non vedo mio padre Emerson da tre anni, di punto in bianco non è più venuto in Italia a trovarmi. Per me oggi è veramente difficile essere qui, perché non ne ho mai parlato e mi fa molto male. Ho sofferto tanto quando i miei genitori si sono separati, ero piccola e all’età di 11 anni mi sono sfogata sul cibo, fino ad arrivare a portare una taglia 42 da donna. Come papà sono una sportiva, ho iniziato a giocare a tennis e faccio tornei a livelli internazionali” – continua Karolayne – “Lui però non mi ha mai appoggiata, per questo motivo un giorno mi chiamò per offrirmi un lavoro come segretaria del presidente della Fifa, ma rifiutai perché volevo continuare a giocare. Da quel momento non ho più saputo niente di lui“.

Durante la puntata è stato mostrato un cortometraggio che Karolayne ha realizzato e nel quale racconta la sua storia: “Solo in seguito al cortometraggio mi ha scritto dicendomi che voleva riavvicinarsi. Gli dissi che era ciò che desideravo e mi rispose di andare da lui. Ho provato a richiamarlo più volte per chiedergli dove potevo rintracciarlo a Miami, dove ora vive con la sua nuova moglie e le sue figlie, ma sono quattro mesi che non mi risponde e non ne capisco il motivo“.

Infine, la giovane 21enne, chiude lanciando un appello al padre: “Papà mi manchi veramente tanto, io penso che come il denaro non può comprare il tempo e l’amore delle persone, non posso credere che non nutri più amore nei miei confronti. Io veramente vorrei iniziare il mio presente e il mio futuro con te al mio fianco e non più lontani come è successo in questi tre anni

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News