Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Il Messaggero, Orgoglio Roma, ma non basta

L’Olimpico fischia e non c’è da stupirsi

L’Olimpico fischia e non c’è da stupirsi: la Roma, timida e impaurita più da se stessa che da chi ha davanti, non sa più vincere. Il 2 a 2, con doppia rimonta, contro la Fiorentina non migliora la classifica. Il 5° posto è solo virtuale: l’Atalanta gioca oggi a Bergamo contro il Bologna e la Lazio recupererà il 17 aprile la partita contro l’Udinese. C’è il rischio di ritrovarsi ancora al 7° posto, con il Milan quarto che resta a 4 punti. Come non aver giocato, dunque. L’esibizione, del resto, è appena sufficiente. E il pubblico, poco più di 30 mila spettatori, boccia il comportamento anche svogliato di alcuni interpreti. La difesa continuano a subire gol. Solo con l’Entella, a gennaio, i giallorossi sono usciti imbattuti dal campo. Già 64 le reti subite in 40 gare stagionali. E Dzeko non inquadra più la porta: l’ultima rete in campionato all’Olimpico il 28 aprile 2018, doppietta contro il Chievo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa