Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

La Gazzetta dello Sport, Pari bello e inutile. Champions lontana, la viola spreca

Dopo due mesi da quel 7-1, il mondo si è capovolto per ala Fiorentina

Due mesi (e un po’) dopo, dunque il mondo si è capovolto più per la Fiorentina che per la Roma: ieri sera perlomeno non inerme come nella notte di quel 7-1 in Coppa Italia di fine gennaio – anche se è evidente che certe ferite non sono ancora cicatrizzate – o sbandata come da poco contro la Spal e il Napoli (non ci voleva molto). La Roma, una volta raddrizzata la partita, non ha lasciato mettere alla Fiorentina il suo abito buono– ripartenze e profondità – ma come spesso le succede ha fatto fatica a tenere il governo della gara. Anzi, l’ha mollato presto alla Fiorentina, salvo ritrovarlo nella seconda metà della ripresa.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa