Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

GaSport, “Dzeko-Sanabria la sfida per ritrovare il gol”

“Dzeko-Sanabria il duello del futuro”

Uno è il centravanti della Roma, l’altro sarebbe potuto esserlo e, contratti in mano, potrebbe ancora esserlo in futuro. Edin Dzeko e Antonio «Tonny» Sanabria domani si troveranno di fronte a Marassi: ognuno con la sua storia, i suoi obiettivi e un domani tutto da scrivere.

Dopo la sua esperienza spagnola, il paraguaiano ha cercato il riscatto a Genova, ma sinora le cose non sono andate per il meglio. Messo da parte un inizio scintillante con 3 reti in 4 apparizioni, il giocatore ha fatto vedere ben poco. Le sue prestazioni allontanano il giocatore dalla Liguria, dal momento che il club di Preziosi può riscattarlo per 20 milioni nel giugno 2020.

Il diritto di riscatto diventerebbe obbligo qualora il centravanti segnasse 9 reti entro la fine di questa Serie A o 18 entro la fine della prossima. Dall’altra parte, nonostante qualche problema fisico che sembrava potesse tenerlo fuori, ci sarà il bosniaco giallorosso, che a Marassi ha segnato già due volte ma mai contro il Grifone.

La sua ultima marcatura al Ferraris arrivò nel gennaio dello scorso anno, quando stava per andare al Chelsea di Conte. Rimase e portò la Roma a un passo dalla finale di Champions. Ora l’obiettivo è, a suon di gol, aiutare la squadra a rigiocare la più prestigiosa competizione europea per club. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa