Resta in contatto

Rassegna Stampa

Il Tempo, “Rapinata la mamma di Zaniolo. Il giocatore: «Poi non lamentatevi…»”

Dopo il furto dell’auto un altra brutta storia per la mamma del 22 giallorosso

Dopo il furto dell’auto, la madre di Nicolò Zaniolo è vittima di un’altra brutta storia. Ieri, dopo aver parcheggiato la sua macchina, due uomini in scooter l’hanno affiancata e l’hanno minacciata, chiedendole i gioielli che aveva addosso. Spaventata, ha consegnato loro tutto: il Rolex, la borsa senza soldi ma con un libretto d’assegni subito bloccato e le chiavi della macchina, che però non è stata presa. A divulgare la notizia è stato lo stesso giocatore tramite Instagram: “Mia mamma per la seconda volta ringrazia chi si è permesso di rubare qualcosa che non gli appartiene. Troppo facile veder una donna sola, minacciarla e di conseguenza derubarla delle sue cose… poi non lamentatevi“. Un post duro, soprattutto dal momento che il giocatore sta definendo il suo rinnovo e quella frase finale è sembrata quasi una “minaccia”. La storia è stata eliminata poco dopo dai social network.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa