Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Edicola

L’Edicola, la Roma rilancia per Dzeko e Fonseca aspetta rinforzi in difesa

Tutta la rassegna stampa in un click

IL CORRIERE DELLO SPORTCosì dice Strootman dopo l’amichevole del Marsiglia contro il Napoli. Si era parlato anche di un possibile ritorno dell’olandese nella Capitale, ma lo scambio con Nzonzi è un’ipotesi tramontata.

Fonseca vorrebbe un giocatore più fisico di Florenzi, ma al momento non ci sono trattativeIl discorso Hysaj è congelato, il giocatore ha dato il suo ok alla Roma, ma il club vuole prima trovare un centrale. I giallorossi non hanno un vero e proprio piano B, Alderweireld è la priorità assoluta.

Si è complicata la situazione per Gregoire Defrel al Cagliari e l’attaccante, che resta in uscita dalla Roma, potrebbe finire all’estero. Club inglesi e francesi sono interessati al giocatore, con l’Aston Villa in pole position..

LA GAZZETTA DELLO SPORTFonseca domani contro l’Athletic punterà su di lui. Non solo perché Gianluca Mancini è un giocatore che ti può far vincere le partite, ma anche perché, al momento, è il difensore più affidabile nella rosa giallorossa.

Il rientro in gruppo poteva avvenire già ieri pomeriggio e invece per vedere Jordan Veretout si dovrà aspettare ancora un po’. Il rientro definitivo potrebbe essere già oggi, al massimo giovedì, con l’esordio del francese che avverrà, con ogni probabilità, contro il Real Madrid all’Olimpico.

Lo vorrebbero il Borussia Dortmund e il Bayer Leverkusen. Per Patrik Schick è arrivato il momento delle scelte. Da una parte c’è la Roma, dove Fonseca ha fatto capire che fino a quando ci sarà Dzeko il posto da titolare non è in discussione, mentre dall’altra ci sono un paio di club importanti di Bundesliga che stanno parlando per averlo.

La ripresa del lavoro, ieri alle 17,30. Domani si torna a Perugia, al Renato Curi, dove alle ore 20 è in programma l’ottava amichevole della stagione. Davanti agli uomini di Fonseca gli spagnoli dell’Athletic di Bilbao.

IL CORRIERE DELLA SERA – Un rilancio, probabilmente l’ultimo, per regalare a Fonseca il centrale difensivo di cui ha bisogno: Toby Alderweireld. L’offerta definitiva fatta recapitare dai giallorossi è di 20 milioni più bonus, ancora leggermente distante dai 28 richiesti dal Tottenham.

LA REPUBBLICA – Da qualche giorno la trattativa tra la Roma e l’Inter si è arenata per due motivi: Marotta non intende spendere più di 15 milioni per un giocatore in scadenza e soprattutto al momento è molto occupato nel portare avanti l’operazione Lukaku.

IL MESSAGGERO – Si è capito dalla telefonata, quel giorno, di Paulo Fonseca a Jordan Veretout: il francese si è sentito importante. Centrale. Anche se lui è una mezz’ala, lo ha detto.

Lo stallo su Dzeko si ripercuote sul difensore. Perché per alzare l’offerta al Tottenham per Alderweireld (ferma a 20 milioni: a Trigoria non hanno fretta e sono convinti di poterlo prendere anche dopo giovedì, dead line del mercato in entrata in Premier), la Roma deve avere la certezza di non dover poi spendere per il centravanti.

Resta viva la pista che porterebbe Dzeko all’Inter, nonostante nelle ultime settimane si sia instaurata una guerra di nervi tra i nerazzurri e la Roma.

IL TEMPO – È  arrivata l’ora guardarsi in faccia e decidere. Una volta per tutte. L’Inter spezza l’immobilismo su Dzeko con una nuova mossa: ieri pomeriggio ha convocato l’amico-agente del bosniaco, Silvano Martina, per confermargli il desiderio di regalare il centravanti a Conte. E, soprattutto, per spedire un messaggio alla Roma.

Quinta settimana di lavoro per la Roma di Fonseca. La squadra, dopo un giorno di riposo, è tornata operativa con un lungo allenamento fatto di palestracorsaesercizi con la palla e tattica. Con Santon rientrato gradualmente in gruppo, Gonalons e Riccardi che stanno completando la fase di riatletizzazione, Veretout prossimo ad aggregarsi al resto della squadra, rimangono out solo Pastore, che svolge lavoro individuale alla luce di un affaticamento muscolare, Nzonzi e Karsdorp, che sono stati sottoposti a terapie in seguito ai lievi infortuni muscolari accusati nei giorni scorsi. Lo riporta Il Tempo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Edicola