Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Veretout finalmente è pronto. E ora insegue la convocazione

Nei prossimi allenamenti il francese cercherà di convincere Fonseca per essere convocato

L’attesa sta per finire, da stamattina, infatti, Jordan Veretout tornerà definitivamente a disposizione di Paulo Fonseca. L’obiettivo sarà strappare almeno una convocazione per la sfida con il Genoa. Veretout si è riaffacciato in gruppo mercoledì scorso, iniziando con la parte tecnica e tattica e saltando per precauzione solo la partitella. Poi è salito di intensità nei lavori e nella partecipazione e anche domenica sia lui sia Pastore hanno fatto l’intera seduta di allenamento. Ieri, come tutto il resto della squadra, Jordan si è riposato, dividendosi tra la casa appena trovata, in zona Casal Palocco, e la famiglia, che non lo ha mai lasciato solo in questo mese non semplice.

Contro Genoa e Lazio, il tecnico si affiderà ai giocatori che gli danno più garanzie, ecco perché a centrocampo Pellegrini è in vantaggio su Diawara, e con lui dovrebbe esserci Cristante, mentre in difesa sarà monitorata la condizione di Juan Jesus. Uscito nell’intervallo della partita di Arezzo per un fastidio muscolare, il brasiliano conta di recuperare e di esserci, dal primo minuto, in coppia con Fazio. Lo scrive oggi La Gazzetta dello Sport.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa