Resta in contatto

Rassegna Stampa

Calciatrici contro il ds giallorosso: «Le parole di Petrachi? Primitive e infelici»

Il calcio femminile si schiera contro il primitivo Petrachi

Non sono passate inosservate d’altronde le parole di fuoco del ds romanista per il gol annullato a Kalinic per una spinta su Pisacane. «Il calcio è un gioco maschio, non di ballerine. Altrimenti ci mettiamo il tubino e le scarpine di danza classica».

A bacchettarlo maggiormente è stato il ct azzurro femminile Bertolini: «La frase che il calcio non è uno sport per signorine, è del 1909 e l’ha pronunciata Guido Ara. Sono passati 110 anni e credo che dovremmo andare avanti. È un modo di pensare un po’ primitivo. Quello di Petrachi è il pensiero medio degli italiani verso le donne che fanno calcio. Forse non ha la conoscenza esatta di cosa vuol dire essere donna e fare calcio. Lo abbiamo dimostrato ai Mondiali, nei quali si è vista grande aggressività e niente piagnistei».

Gli fa eco la Gama, capitano e colonna portante della Juve: «È un’uscita ampiamente infelice in un tempo ampiamente sbagliato».

In tarda serata Petrachi ha fatto marcia indietro: «Mi scuso se qualcuno si è sentito offeso dalle mie parole. Non era affatto mia intenzione insinuare che il calcio sia uno sport non adatto alle donne». Lo riporta Leggo.

19 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

19 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa