Resta in contatto

Miti

Nils Liedholm

L’indimenticabile allenatore del secondo scudetto giallorosso

Il “Barone” svedese che cambiò la storia della Roma. Lo scudetto dell’82-83, la finale di Coppa dei Campioni e tanti trofei: il suo gioco, i suoi campioni (da Pruzzo a Falcao) per una delle pagine più bella della storia della nostra amata Roma.

I vostri ricordi legati a Nils Liedholm!

11 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
11 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Giuseppe
Giuseppe
16 giorni fa

Gli anni della Magica… indimenticabili momenti di sport ancora genuini con un allenatore maestro in tutti i sensi un grazie grande e sentito… anche il presidente Dino Viola persona cortissima col sogno coronato di portare la Roma tra le grandi del calcio… Grazie.

ENRICO
ENRICO
21 giorni fa

Ho conosciuto personalmente il grande Barone ed è stato un maestro per tutta la Roma. Una sola parola: Grazie!

Scorbera
Scorbera
1 mese fa

Senza di lui non avremmo fatto nulla. L’uomo più importante di tutti nella storia della Roma . Pochi mezzi risultati altissimi. Grazie Liddas

Falcao
Falcao
2 mesi fa

Grande Barone!
Sempre nei nostri cuori!

Last edited 1 mese fa by Andrea Di Carlo
Paolo
Paolo
4 mesi fa

Pure io diventai giallorosso per il Barone e per Falcao e dato che abito a Torino pure per il gusto di contrastare la odiata juventus e tutti gli juventini che conoscevo. Mi è rimasta sempe impressa quella sera del 30 maggio 1984 che purtroppo non potrò mai dimenticare!!! Era pure il giorno der compleanno mio….

Antonello Muntoni
Antonello Muntoni
9 mesi fa

Grande Barone! Iniziai allora a tifare la Roma, per la sua zona totale e quel genio di Falcao!

trackback
9 mesi fa

v.gd

Nils Liedholm – Siamo la Roma

trackback
10 mesi fa

video

Nils Liedholm – Siamo la Roma

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Con lui nacque la Magica Roma,R.I.P.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

È stato un grande precursore di quello che oggi è diventato il calcio moderno, perchè è grazie alla sua intuizione e conoscenza del sistema di gioco che diede vita alla famosa “Ragnatela”, da cui si sono ispirate filisofie calcistiche come il tiki taka. E poi grazie a lui, al mitico Presidente Viola e a una squadra di campioni che si creò la Roma più forte di tutti i tempi. L’unico cruccio, ad oggi, resta che quella squadra vinse poco per quanto era forte. Ma detto questo il Barone è stato il suo grande comandante. Persona e professionista unico ed esemplare.… Leggi il resto »

Claudio
Claudio
2 mesi fa

Tutto giusto ma non dimentico mai quel ROMA Pescara nel 1989 dove ero presente. Quando ho sentito i tifosi cantare : Barone vattene in pensione , sono andato via schifito… è questo il segno di riconoscenza?

Altro da Miti