Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

Smalling: “Siamo frustrati per aver perso due gare così”

“Venivamo da un periodo positivo”

Chris Smalling, difensore della Roma, è stato intervistato durante il post-partita di Parma-Roma 2-0. Queste le sue parole:

SMALLING A ROMATV

Si poteva fare di più?
“È stato un mese lungo e difficile, ma anche positivo prima di queste due sconfitte. Oggi abbiamo preso gol nel nostro momento migliore e siamo molto frustrati per aver perso posizioni in classifica”.

La sosta può aiutare ora?
“È brutto fermarsi dopo una partita, avremmo voluto tornare subito in campo. Lavoreremo duro per farci trovare pronti al ritorno dalla sosta.

Serviva più pazienza nel gestire il gioco?
“Abbiamo visto i video, l’idea era quella di tenere il pallone e non concedere il contropiede. Volevamo vincere, creare pericoli col possesso palla. Credo che abbiamo controllato la partita e il risultato è ingiusto”.

Vuole essere un esempio per la squadra?
“Quando il club mi ha preso ha subito messo in chiaro che si aspettava che facessi valere la mia esperienza e che fossi da esempio per una squadra che è molto giovane. La mia esperienza, insieme a quella di Dzeko e Kolarov può essere molto utile”.

SMALLING A SKY SPORT

Quanto era stanca la squadra dopo l’Europa League?
“È stato un mese lungo nel complesso positivo, peccato per questa settimana e le due sconfitte, ci faremo trovare pronti alla ripresa”.

Sembrate soffrire le squadre fisiche?
“In queste partite, come si è visto anche giovedì, abbiamo dominato la partita e concesso qualche contropiede, abbiamo preso gol nel nostro momento migliore e adesso si tratta di continuare a lavorare e riscattare questa doppia delusione”.

La Roma sta facendo di tutto per trattenerti: che ne pensi?
“In questo momento la mia preoccupazione è fare una bella stagione, oltre alla qualificazione in Champions League vogliamo vincere un titolo”.

Imparare l’italiano?
“Certamente, è uno dei miei obiettivi di questa stagione, voglio fare un’intervista in italiano a fine stagione”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra