Resta in contatto

Rassegna Stampa

Mancini, niente Italia: affaticamento

La serie (infinita) continua

Dopo Spinazzola (piccola lesione al flessore destro che lo costringerà a lavorare a parte fino alla metà della prossima settimana) si ferma anche Mancini che oggi lascerà il ritiro della Nazionale a causa di «uno stato di affaticamento muscolare diffuso», con particolare attenzione al polpaccio sinistro.

Nella Capitale nuovi accertamenti: l’augurio è che scongiurino anche minime lesioni. Con il difensore, lievita il numero degli stop dall’inizio dell’anno. sono diventati 18: 13 muscolari e 5 di origine traumatica. Lo riporta Il Messaggero.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa