Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Alisson: “Non andai al Napoli perché con la Roma c’è una grande rivalità”

L’ex portiere giallorosso: “A marzo del 2018 la Roma ha disputato una partita in trasferta a Napoli ed è stata fantastica per me, dato che ho fatto undici parate in una grande prestazione difensiva”

Alisson ha raccontato, in un intervista al giornale britannico Indipendent, dell’offerta ricevuta dal Napoli quando era il portiere della Roma. In quell’estate poi il numero uno brasiliano decise di trasferirsi al Liverpool con cui questa sera sfiderà proprio i partenopei. Questo il racconto dell’ex giallorosso:

C’era un’offerta, il presidente è venuto da me, ma se fossi andato al Napoli dalla Roma, mi sarei messo in una situazione difficile. Tra le due squadre c’è una grande rivalità. Ammiro molto il Napoli, hanno una squadra di vertice ed è sempre difficile giocare contro di loro, specialmente al San Paolo. Ma avevo deciso di diventare un giocatore del Liverpool. Il Napoli fa parte della storia della mia carriera. A marzo del 2018 la Roma ha disputato una partita in trasferta a Napoli ed è stata fantastica per me, dato che ho fatto undici parate in una grande prestazione difensiva. E poi ad Anfield penso di aver messo il mio nome nella storia del Liverpool in una partita decisiva, con un grande salvataggio, in una situazione da dentro o fuori”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News