Resta in contatto

Prima Squadra

Mkhitaryan: “Oggi non abbiamo giocato molto bene, ma i tre punti erano fondamentali”

Le parole dell’armeno

Henrikh Mkhitaryan, esterno della Roma e in gol contro il Verona, ha parlato a Roma TV dopo il match:

Sei tornato al gol. Come ti senti e come hai visto la Roma?
“Mi sento bene, mi è mancato giocare, due mesi fuori sono troppi. Mi dispiace ma adesso mi sento bene e penso che oggi era troppo importante vincere. Non abbiamo giocato molto bene ma la cosa più importante erano i tre punti”.

Tre punti fondamentali.
“Ci aspettavamo, un Verona aggressivo e duro. Abbiamo analizzato molto bene l’avversario e abbiamo fatto quello che dovevamo fare”.

Abbiamo ancora margine di miglioramento?
“Sì, abbiamo molti margini di miglioramento. Giocatori e allenatore sono nuovi, il campionato è lungo e dobbiamo fare di tutto per vincere le partite. Dobbiamo fare quello che il mister ci chiede”.

Dal punto di vista tattico non hai avuto problemi di adattamento.
“Sì, ed è merito del mister e dei compagni, tutti i giocatori pensano nella stessa direzione. Per questo non è stato un problema iniziare da numero dieci o a giocare da dietro la punta”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra