Resta in contatto

News

Sem (Ag. Kulusevski): “Il sogno del ragazzo è di giocare in una grande squadra”

“A Gennaio parte solo per l’occasione della vita”

Nelle scorse settimane l’esterno e centrocampista del ParmaDejan Kulusevski, è stato accostato alla Roma, in vista del mercato di gennaio. È tornato a parlare il suo agente, Stefano Sem, che ai microfoni di Radio Punto Nuovo ha chiarito la situazione del suo assistito. Di seguito, le sue dichiarazioni:

Il Napoli su Kulusevski? Sicuramente è una squadra importante, brava ad investire sui giovani. Abbiamo scelto di non sbilanciarci né andare avanti con le società, prima della partita contro il Brescia, per una questione di rispetto per tifosi e società. Se dobbiamo interrompere un percorso a gennaio, deve essere fatto per l’occasione della vita, non economicamente, ma soprattutto al livello sportivo. Sta facendo molto bene e quando inizia un percorso vuole portarlo a termine. Napoli occasione della vita? Di certezze ne ho poche. Quando si fanno trattative per giocatori così giovani e sulla bocca di tutti, bisogna tenere in considerazione tutte le parti. In ogni caso il ragazzo è dell’Atalanta e di certo non lo regala. Non ci sono preclusioni per nessuna società. Se dovessi vedere al momento la rosa del Napoli, mi sembra che lì davanti di giocatori ce ne sono tanti, anche lo stesso Lozano. Discorsi approfonditi con il Napoli non ne ho fatti, ma vediamo quello che potrebbe succedere a gennaio per poterci sbilanciare. Il sogno del ragazzo è quello di giocare in una grande squadra, ma è il sogno di tutti”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News