Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Fonseca: “Nel derby avrò poco da scegliere”

Il tecnico giallorosso si prepara ad affrontare una settimana intensa, fatta dalla gara contro la Juventus e dal derby nel fine settimana. E gli uomini sono contati

Fonseca sa bene che la Roma vista a Marassi non potrà bastare contro la Lazio. Servirà di più, anche limitare gli errori e le distrazioni. Fonseca sa pure che ci vorrà un altro spirito, un’altra attenzione e magari la stessa fortuna negli episodi. La Lazio era diversa da quella di oggi: se prima ha sbagliato così tanto sotto porto, ora essendo in fiducia, magari ti perdonerà di meno. Non c’è modo di inventarsi nulla: i giocatori a disposizione sono questi e non c’è speranza che recuperi qualcun’altro, forse Perotti:

“Questi abbiamo e con questi giochiamo. Abbiamo ambizione e vogliamo vincerle“. La buona notizia è che Pellegrini non ha preso il giallo e ci sarà: “E’ un giocatore che ha grande qualità, quello che ha fatto più assist“. Ancora il mister: “Tutti i ragazzi hanno fatto una bella partita, nel primo tempo siamo stati quasi perfetti“. Su Spinazzola: “Ha fatto una buonissima partita. Se può insidiare Kolarov? Non lo so, vediamo. Il problema di chi gioca poco, difficilmente può fare due/tre partite ravvicinate“. Lo scrive Il Messaggero.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa