Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

Fonseca: “Molto preoccupato, speriamo Diawara non sia grave. Mi aspetto due acquisti”

Le parole del tecnico giallorosso

Paulo Fonseca ha parlato a Rai Sport al termine di Juventus-Roma:

Perché si è visto il coraggio solo nella ripresa?
“La prima volta che loro sono arrivati in porta hanno fatto gol e anche nella seconda”.

Come ha inciso l’assenza di Dzeko?
“Sappiamo che Dzeko è un giocatore molto importante per noi, ma il problema non è stato solo Kalinic. Tutti gli attaccanti hanno fatto una partita che potevano fare molto meglio”.

Oggi si è fermato Diawara. Quanto è preoccupato?
“Sono molto preoccupato. Vediamo cos’ha Diawara, ma non abbiamo molti giocatori in questo momento. Speriamo che la situazione non sia grave e che possa giocare la prossima partita”.

Da cosa dipendono le amnesie sui gol?
“Loro hanno fatto i gol in contropiede. Questi giocatori come Ronaldo non sbagliano”.

Cosa vi siete detti con Ronaldo?
“Non voglio parlare di quello che ci siamo detti, ma ha parlato bene della nostra squadra”.

Sul lavoro degli attaccanti.
“Tutti e tre gli attaccanti devono lavorare di più a livello difensivo. Oggi nel primo tempo soprattutto non lo hanno fatto e non mi piace questa cosa nella mia squadra. Kluivert, Under e Kalinic devono lavorare di più a livello difensivo”.

Avete avuto disattenzioni difensive in fase di possesso. Come pensa di rimediare?
“Sono due partite diverse. La Lazio non gioca così, ma dobbiamo lavorare in fase di preparazione dopo aver perso la palla perché abbiamo preso gol in contropiede. Loro hanno fatto bene, questione di centimetri. E’ un principio della nostra squadra”.

Si aspetta qualcosa dal mercato?
“Sì, speriamo che riusciremo a prendere uno o due giocatori perché ne abbiamo bisogno”.

Cosa dovrà mettere la Roma nel derby?
“Abbiamo fatto una buona partita fino agli ultimi 30 metri. Abbiamo creato situazioni da gol, dobbiamo pensare alla prossima partita con fiducia. La mia principale preoccupazione è recuperare i giocatori e lottare contro la Lazio in questa partita difficile”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra