Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Amarcord

Amarcord, 1 Febbraio 2017: l’ultimo gol di Francesco Totti (VIDEO)

Gol vittoria e passaggio del turno

Il 1 Febbraio 2017 la Roma dopo il ko in campionato contro la Sampdoria al Luigi Ferraris, cerca il riscatto nei quarti di finale di Coppa Italia contro il Cesena, squadra che ricopre la terzultima posizione in classifica in Serie B. Queste le formazioni scese in campo:

ROMA (3-4-2-1): Alisson; Rüdiger, Manolas, Jesus (46′ Nainggolan); Peres, Paredes, Strootman, Mario Rui; Perotti (20′ Dzeko), El Shaarawy (81′ Emerson Palmieri); Totti. A disp.: Szczesny, Lobont, Fazio, Vermaelen, De Rossi, Gerson.​ All. Luciano Spalletti

CESENA (3-5-2): Agliardi; Rigione, Perticone, Ligi; Balzano, Koné, Laribi (55′ Garritano), Vitale, Renzetti; Ciano (72′ Cocco), Rodriguez (84′ Panico). A disp.: ​Bardini, Pompei, Setola, Schiavone, Cinelli, Gasperi, Di Roberto.​ All. Andrea Camplone.

Arbitro: Fabio Maresca della sezione di Napoli
Assistenti: Fiorito – Longo
Quarto Ufficiale: Calvarese

Davanti ad una platea di 26.204 spettatori paganti e un incasso di 429.514,00 euro, il match tra Roma e Cesena appare subito un incontro equilibrato. Il primo tempo termina infatti in parità con un Cesena che sviluppa una buona manovra di gioco. Ma nella ripresa sono i giallorossi a passare subito in vantaggio grazie ad un fraseggio tra Totti, Strootman, Nainggolan ed El Shaarawy che scarica per Dzeko che supera Agliardi. Al 73′ minuto però Alisson e Manolas combinano un bel pasticcio scontrandosi tra loro e Garritano approfitta per siglare il gol del pareggio. Al 96′ l’arbitro Maresca di Napoli giudica fallosamente un contatto tra Agliardi e Strootman nell’area romagnola, decretando il calcio di rigore per i giallorossi. Dal dischetto si presenta Francesco Totti che realizza il gol vittoria permettendo alla Roma di accedere alle semifinali di Coppa Italia. Questa sarà l’ultima rete del capitano giallorosso in carriera.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Amarcord