Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Solo Dzeko, scomparsi gli altri gol

Aveva fatto un balzo in stile Cristiano Ronaldo, per festeggiare il gol

È uscito a testa bassa, con il passo pigro di chi non ha fretta di guardarsi dentro. In mezzo, la debole Roma upside down di Bergamo che si è arresa all’evidenza. Edin Dzeko stavolta non c’entra: anche senza giocare una partita eccezionale, ha il merito di aver tenuto accesi i sogni per un tempo. Non è bastato però nemmeno il ruggito del giocatore più pagato della rosa per annodare i fili slacciati inspiegabilmente alla fine del 2019.

Il bosniaco sta dando ciò che gli si chiedeva: i gol. Ne ha segnati 11 in stagione, di cui 4 nelle ultime 5 partite. Praticamente è ormai l’unica risorsa offensiva di un gruppo che fatica a rendersi pericoloso: dei 9 gol totali del nuovo anno, gli altri 5 sono stati offerti da Under e Mkhitaryan, oltre a un autogol e due rigori. È davvero poco per aspirare a un posto nel salotto buono della classifica. Lo scrive il Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa