Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

L’Europa arriva al momento giusto

Sia benedetto l’arrivo dell’Europa League a patto che non si perda la testa

Il rischio è quello di lasciarsi andare e chiudere la stagione con il peggior risultato degli ultimi anni. La Roma ha ancora davanti una stagione lunghissima e in Europa League ha la possibilità di dimostrare, immediatamente, che lo spettacolo degli ultimi giorni è un brutto sogno.

I giocatori devono fremere per smentire chi li accusa di non valere niente e di non volere niente altro che lo stipendio. L’allenatore deve desiderare di urlare al mondo che se è qui non è perchè altri hanno detto no. Il ds ha l’occasione di mettere sul piatto la sua merce e chiedere se era davvero scadente o se era la migliore possibile. Lo scrive il Corriere della Sera.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa