Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Mkhitaryan è l’asso in più della Roma e quel gol alla fine è tutto suo

Mkhitaryan, nella partita di ieri, è stato l’uomo decisivo per la Roma

L’armeno ha dettato i ritmi di gioco offensivi della squadra di Fonseca e quasi nessuno è riuscito a fermarlo. L’ex Arsenal sembra aver lasciato alle spalle tutti i problemi fisici, che lo hanno tenuto fermo ai box fino a poco tempo fa. Nella trasferta sarda è arrivato anche il gol, una deviazione in tuffo di testa su un cross di Kolarov, ma la parte più importante l’hanno fatta le sue giocate e la sua classe. Il numero 77 può diventare, veramente, un punto fermo di questa Roma. Lo riporta Il Corriere dello Sport.

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa