Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Roma, da Mancini a Veretout: se il mercato non è più “furbo”

Quello che attende la Roma (e gli altri club) in estate sarà un mercato inedito

Nuovo soprattutto nelle valutazioni. Il Covid-19 si prepara a rivoluzionare anche il calcio. Il caso della Roma è emblematico. Nel “mercato furbo” di Petrachi, oltre ai due prestiti secchi di Smalling e Mkhitaryan, il ds si è mosso principalmente acquistando nell’immediato per pagare nel futuro.

Una strategia che non aveva fatto i conti con il Coronavirus. Nella semestrale i primi effetti, visto che sono maturate le condizioni per i riscatti di Veretout e Mancini. È solo l’inizio. Perez ha già collezionato la presenza che ha trasformato il prestito in obbligo di acquisto, mentre per Ibanez ci sarà tempo fino a giugno 2021. Tutti calciatori che la Roma sarà costretta a pagare con le valutazioni passata ma che avranno poco riscontro con quelle future. Il Messaggero.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa