Resta in contatto

Rassegna Stampa

eSports in mancanza dello sport

Domenica sera Leclerc ha vinto il Gran Premio d’Austrialia di Formula 1, quello virtuale però.

La gara è stata trasmessa da Sky ed hanno partecipato sei piloti della categoria più altri di Formula 2 e vecchie glorie come Davidson ed Herbert. Anche la MotoGp ha fatto la sua prima gara virtuale il 29 marzo e proseguirà anche nel prossimo weekend.

Gli sport virtuali stanno avendo il loro momento in un fenomeno già in forte crescita negli ultimi anni. Le grandi organizzazioni sportive da tempo si sono attivate con proprie divisioni: negli USA già dal 2017 esiste la NBA 2k League. In Europa la UEFA ha organizzato il campionato europeo virtuale eEuro2020.

Inoltre in Italia a febbraio è stata annunciata la eSerieA a cui ha aderito la maggior parte delle squadre del campionato. Il business italiano sugli eSports è ancora giovane ed è sui 10-15 milioni di euro per circa 350mila persone fra i 16 e i 40 anni. A livello internazionale le previsioni parlano di 1,1 miliardi di dollari di ricavi. Lo scrive Italia Oggi. Lo scrive Italia Oggi.

LEGGI ANCHE LA NOSTRA SEZIONE DEDICATA AGLI ESPORTS.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Grande Principe. Anche se alcuni ignoranti non hanno capito sei stato un grande capitano"

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "Magara!!!!"

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Grande uomo, grande calciatore, spero veramente di conoscerlo un giorno per ringraziarlo. Grazie di tutto capitano 💛❤️"

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Nostalgia assoluta per quello che ha fatto per la società, per la squadra ed anche, per me soprattutto, per noi tifosi, ci ha insegnato molto. Non..."

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Agostino DIBBBA il capitano di quando ero bambino..il primo capitano che ho visto allo stadio !!forse per questo ho un ricordo speciale!!!assurdo come..."
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa