Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Kolarov resta al centro del progetto

Quello che non gli mancano sono le idee chiare: “Mi vedo ancora come calciatore, sto bene e ho altri due anni di contratto

Kolarov ha già in mente il suo prossimo futuro calcistico e dalle sue parole è certo di chiudere la carriera in giallorosso. A questo punto c’è da chiedersi se la possibilità di passare alla difesa a tre – svelata da Fonseca nelle settimane scorse – non possa agevolarlo nel prossimo biennio.

Di certo la Roma perderebbe più di qualcosa in fase di spinta. Tuttavia, Aleksandar ha già dimostrato di saper giocare come centrale con Guardiola, che lo ha schierato come terzo centrale a sinistra nel Manchester City. Se anche Fonseca seguisse questa strada, ne trarrebbe qualche vantaggio nella fase di ripartenza dell’azione, nella quale Kolarov si trasformerebbe così un un regista difensivo. Starebbe poi al tecnico portoghese supplire alle mancanze del serbo in marcatura. Il Messaggero.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa