Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

Mirante consiglia 5 film da vedere: “Nella chat di gruppo ci segnaliamo a vicenda cosa andare a guardare”

Il portiere giallorosso consiglia ai tifosi 5 film da vedere: “Ci sono tante nuove uscite interessanti, ma nella mia top 5 non posso non inserire…”

Come fatto qualche giorno fa da Gonzalo Villar, anche Antonio Mirante, attraverso il sito ufficiale della Roma, ha consigliato 5 titoli di film da vedere. “Seguo molto i film e le ultime uscite. Mi piace ascoltare i consigli degli amici e dei compagni di squadra sulle novità da vedere. E durante la quarantena si prosegue nelle chat di gruppo, dove ci segnaliamo a vicenda cosa andare a guardare. Ci sono tante nuove uscite interessanti, ma nella mia top 5 non posso non inserire:

La vita è bella

“L’ho visto al cinema ai tempi, quando uscì. L’ho rivisto un paio di mesi fa e mi ha suscitato delle nuove emozioni. Quando un film ti è piaciuto tanto, forse alla seconda o alla terza visione te lo godi ancora di più. Ne apprezzi i dialoghi, delle scene che riesci a vedere meglio. E qui ce ne sono tantissime, alcune molto toccanti”.

Le ali della libertà

“È tra i film più belli di sempre e l’ho rivisto dopo tanto tempo la settimana scorsa. La parte finale in cui il protagonista viene raggiunto dal compagno di carcere è bellissima, oltre ai messaggi di fondo è una grande storia di amicizia”.

L’ultimo samurai

“Non l’ho visto al cinema al momento della sua uscita, ma comprai il dvd. Tra i film attuali secondo me è uno dei più belli. Sono affascinato dalla cultura orientale e mi piacerebbe approfondirla. In questo film c’è un incontro tra occidente e oriente, un’unione tra due mondi così distanti tra loro”.

La ricerca della felicità

“Un film toccante, perché parla di un uomo che vuole dare una vita migliore al figlio nelle tante difficoltà. La scena in cui dormono nel bagno della stazione, in cui il padre fa immaginare al bambino che ci sono i dinosauri è emozionante e ti resta impressa nella memoria”.

Rocky IV

“Tutti i film su Rocky sono belli e ne sono appassionato. Ma Rocky IV, per gli atleti e non solo, è universale. Non può non piacere. La parte della preparazione al combattimento esalta chiunque, è un’ispirazione”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra