Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Roma, tra Pallotta e Friedkin i conti adesso sono tutti da rifare

Il prezzo del club è crollato, il passivo a giugno sarà di circa 100 milioni

Conti (eventualmente) da rifare. Se e quando, lo stabilirà il Covid-19. Di certo il 30 di giugno Friedkin avrà più chiaro quanto avrà influito la pandemia sul bilancio della Roma. Un’idea se l’è già fatta anche perché a Trigoria nessuno nega ormai come il passivo sarà a tre cifre. Se Pallotta è pronto a versare altri 20 milioni di ricapitalizzazione, assottigliando ancor di più il margine di guadagno che aveva in mente lo scorso dicembre, trovare nei prossimi mesi un’intesa sul prezzo dell’asset (ora crollato) potrebbe rivelarsi un Everest da scalare. Si legge su Il Messaggero.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa