Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

“Via il 13 giugno”. Missione impossibile della Serie A

Con una lettera al ministro Spadafora, inoltrata per conoscenza a tutto il mondo dello sport (e non solo), il presidente dell’Udinese Giampaolo Pozzo ha annunciato: “Se si torna a giocare ci autosospendiamo“.

Una lettera che ha squassato il clima dell’Assemblea dei club di Serie A proprio mentre votavano unanimi la ripresa del campionato. “Ripartiamo il 13 giugno“, la scelta di 15 club. Altri 5 avrebbero preferito il 20. Spadafora non è convinto della possibilità di tornare a giocare e lo ha ribadito ieri alle Camere: “Si tornerà a giocare solo se sarà sicuro“.

A oggi c’è uno scoglio insormontabile: la quarantena obbligatoria della squadra al primo contagiato. “Al primo positivo si ferma tutto“, per la sottosegretaria alla Salute Zampa. Un vincolo imposto dal Comitato tecnico scientifico e tutto italiano (Premier, Liga e Bundes isoleranno i positivi). La Repubblica.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa