Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Serie B, Balata: “Sarebbe bello rivedere le squadre in campo”

“Dobbiamo attendere le decisioni del Governo che si basano sui dati del Cts”

Il presidente della Serie B Mauro Balata è intervenuto in esclusiva su Retesport.

Sulla ripresa dei campionati.

“Dobbiamo attendere le decisioni del Governo che si basano sui dati del Cts. Ho precisato più volte, non urlando e strillando come altri, che la linea della Serie B è coerente, chiara e unitaria: dobbiamo fare di tutto, ovviamente quando ci diranno che le condizioni lo consentiranno, per far riprendere il campionato e farlo terminare sul campo. Il nostro atteggiamento è sempre stato molto rispettoso riguardo chi decide, ma vogliamo ripartire. Nell’ultima assemblea abbiamo deciso una data di ripartenza che ho comunicato anche al Consiglio Federale: il 20 giugno. Attendiamo l’incontro di domani, con la speranza che la curva dei contagi stia evolvendo in termini positivi. Sarebbe bello rivedere le squadre in campo”.

Le squadre hanno le strutture e i fondi per le misure di sicurezza previste dal protocollo?

“Gli ultimi protocolli hanno rivisto alcune prescrizioni, come il tema del ritiro e l’utilizzo di strutture impegnative e costose, adesso non più rese obbligatorie nel protocollo. La posizione della Lega è sempre stata unitaria, così come quella delle squadre: terminare il campionato sul campo nelle condizioni che ci vengono dettate dal Governo e dal Cts. Non vedo e non capisco come sia possibile ipotizzare una ripresa della Serie A e non invece quella della Serie B. Stiamo risolvendo il problema dei tamponi, abbiamo strutture privatistiche convenzionate in tutta Italia per sostenere i tamponi con la frequenza imposta dal protocollo attuale. Con una ripartenza fissata intorno al 20 giugno potremmo avere anche una ulteriore possibilità di revisione dei protocolli. Ho comunicato formalmente in Consiglio Federale la data della ripartenza. Il Governo sta monitorando la situazione e vedremo quali saranno le loro decisioni. Noi abbiamo avuto un atteggiamento di massimo rispetto nei confronti delle Istituzioni che hanno la responsabilità di tutelare la salute dei cittadini. Ma con la Fase 2 siamo in un momento migliore, speriamo e contiamo che nei prossimi giorni ci siano delle condizioni ancora migliori per ritornare a giocare”.

Gli orari delle partite?

“Devono ancora essere stabilite. In Spagna hanno addirittura ipotizzato di giocare in due orari nella tarda serata: 21 a 23. Anche questa potrebbe essere una riflessione corretta: giocare alle 21 sarebbe una condizione migliore delle 16.30. Ma se riparte la A non accetterei di non veder ripartire la Serie B”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News