Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

Mirante: “Le iniziative di Roma Cares ti aprono il cuore, viene voglia di farne sempre di più” (VIDEO)

“E’ un’occasione per fare del bene”

La Roma continua a invitare i propri tifosi a donare il 5×1000 alla fondazione Roma Cares, da sempre impegnata in iniziative di beneficenza, come è accaduto in questi tre mesi di lockdown, offrendo il proprio sostegno a chi ne avesse maggiormente bisogno. Anche il portiere della Roma Antonio Mirante, tramite un video pubblicato sul profilo Twitter del club, ha invitato i tifosi giallorossi a supportare i progetti di Roma Cares, ricordando la giornata trascorsa a gennaio scorso nel reparto di riabilitazione pediatrica IRCCS San Raffaele.

Questa è stata una giornata particolare – ricorda l’estremo difensore romanista –  E nonostante l’ambiente e il luogo, stata una giornata di gioia, un pomeriggio di festa. Ed è quello che volevamo regalare a questi bambini e a questi ragazzi. Non è facile entrare in un reparto, soprattutto quello dei bambini, però la Roma ha sempre dimostrato attraverso Roma Cares, in tutte le iniziative che fa, di tenere tanto a questa cosa e noi l’abbiamo sposata fin dall’inizio. Ti rendi conto, senza fare niente, di vedere le lacrime per una visita che può sembrare banale. Quel ragazzo me lo ricordo bene, è un tifosissimo nostro. Lo abbiamo anche invitato a Trigoria e speriamo di rivederlo qua come tutti quanti gli altri. Per loro basta un ciao, e anche con quelli più piccoli che non sanno neanche chi sei, ti si apre il cuore. Ti fa venire voglia di farne sempre di più di queste cose. È un’occasione per noi, non solo per fare del bene, ma anche per capire tante cose che magari, a volte, ci sfuggono. È una cosa semplice, però è importante. Per chi la dà e per chi la riceve”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra