Sito appartenente al Network

Prati, ultimo abbraccio in mezzo al campo

Funerale nel campo di calcio di un oratorio

Una cerimonia unica, come quando nel 1969 Pierino Prati fu il primo (e finora ultimo) italiano a segnare una tripletta nella storia delle finali di Coppa dei Campioni, contro l’Ajax. Non sembra neanche un funerale, visto che la chiesa è un campo di calcio di un oratorio ad Alzate Brianza.

Avvolto con una sciarpa della Nazionale con cui aveva vinto l’Europeo del 1968, una della Salernitana con cui aveva iniziato a segnare e una della Roma. Pierino ha sempre detto di avere un cuore per tre quarti rossonero e un quarto giallorosso. E quindi domenica sarà contento in ogni caso. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

La Roma accoglie il Feyenoord all'Olimpico e proverà a qualificarsi dopo l'1-1 dell'andata in Olanda:...
Allenamenti, comunicazione, risultati, entusiasmo nel gruppo sono le variabili che rappresentano l'impatto di De Rossi...
13 reti in campionato, la Roma di De Rossi gioca all'attacco e crea di più...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica...
Si affrontano due nazioni di grande tradizione, anche se negli ultimi anni il parco giocatori...
E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...