Resta in contatto

Rassegna Stampa

Rizzoli: “Var a chiamata? Potrebbe essere una soluzione”

Parla il designatore arbitrale

Queste le parole di Nicola Rizzoli, designatore arbitrale, intervenuto a “Radio anch’io Sport”. L’ex arbitro ha parlato dell’episodio dubbio che ha visto protagonista la Lazio, che ha ottenuto un rigore a favore.

“E’ una scelta che è fatta da un’ente che gestisce le regole e il protocollo. E’ un problema che viene riscontrato maggiormente in Italia rispetto ad altre Nazioni. E’ un discorso di approccio alla materia. Non avrei nulla di ostativo in merito, ma siamo all’interno di una competizione europea e Mondiale, le regole devono essere uguali. Al momento l’argomento non è in discussione a livello internazionale. Provare potrebbe essere una soluzione. Troppi rigori? Non commento chi cambia le regole, noi ci limitiamo ad applicarle. L’obiettivo di cambiare le regole era quello di renderle più comprensibili ed applicabili. Qualche rigore di troppo c’è, ma il cambiamento ha portato a una concessione maggiore di rigori. Se guardiamo la dinamica del campo, per la Lazio, c’è un attaccante che conquista la palla e dopo c’è un impatto. Come dinamica si decide per il rigore dal campo. Per altre situazioni, bisogna vedere le dinamiche di chi commette il fallo. Sono percezioni sicuramente discutibili e difficili da valutare”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa