Resta in contatto

Rassegna Stampa

Zaniolo per l’Europa

Zaniolo unico motivo per sorridere a Trigoria

Fuori dalla lotta Champions con dieci partite ancora da giocare: è giugno ma è come se fosse marzo, la Roma si è già arresa, il quarto posto è irraggiungibile, meglio guardarsi indietro in classifica e prepararsi all’Europa League che rimane l’ultima possibilità per tornare nella coppa più prestigiosa. Non accadeva da 15 anni, da quella terribile stagione 2004-05 con quattro allenatori ad alternarsi in panchina, che i giallorossi fossero già spacciati a questo punto del campionato. Nei primi due anni dell’era americana le cose non sono andate molto meglio, ma la speranza è rimasta viva per qualche turno in più. La sconfitta di San Siro ha sancito il de profundis, il bilancio dei giallorossi in questo strano e spezzettato 2020 è impietoso: 6 sconfitte in 11 partite, appena 16 punti fatti contro i 26 dell’Atalanta che era partita dietro.

Così, il giorno dopo il «game over» di San Siro, Fonseca ha dovuto trovare le parole giuste per provare a dare qualche stimolo al gruppo, dopo aver chiacchierato da solo col plenipotenziario Fienga presente a Trigoria. In una giornata di umori tendenti al nero è arrivato però un bel sorriso: quello di Zaniolo, tornato a lavorare parzialmente in gruppo dopo l’operazione al ginocchio. Gli serviranno un paio di settimane per tornare disponibile, ma non è escluso che giovedì, nel giorno del suo 21esimo compleanno, Fonseca gli faccia un regalo e lo convochi simbolicamente per l’Udinese. La prima di dieci gare che serviranno ormai solo a difendersi dagli attacchi di Napoli (avversario di domenica), Milan e si spera nessun altro. Perché arrivare settimi significa dover giocare i preliminari di Europa League, ottavi restare fuori dalle coppe. Lo scrive “Il Tempo”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Colui che ha rappresentato tutto ... l'amore della mia vita per il calcio e per questa squadra..."

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Il mio primo vero amore... un sogno vederlo sulla panchina della Roma come allenatore"

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Finire il vostre preoccupazioni d denaro stupido la mia offerta di prestito. Offro di 5000 ha 200 000 000 € un interessato del 3% per anno e-mail:..."

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "Il solo capitano degno di Agostino"

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Grande Barone! Iniziai allora a tifare la Roma, per la sua zona totale e quel genio di Falcao!"
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Altro da Rassegna Stampa