Resta in contatto

News

Nicchi: “In Italia non ci sono regole diverse sui falli di mano. Roma-Parma? Errore”

Le parole del presidente dell’AIA

Marcello Nicchi, presidente dell’AIA, ha parlato ai microfoni di Rai Sport sui falli di mano e le polemiche scatenate da Gasperini:

Tutti questi falli di mano?
“Stiamo parlando di una partita godibile con un arbitraggio all’altezza e quello che non è discutibile è la giustezza dell’applicazione. A Gasperini dico che in Italia non ci sono regole diverse e una loro diversa applicazione: l’Italia non è un paese a sé stante, con regole a suo piacimento. Anzi, il designatore Rizzoli si sente ogni settimana, in videoconferenza, con i designatori di Francia, Portogallo, Spagna, Germania per fare il punto della situazione, e non è vero che in Italia si danno rigori in modo spropositatamente diverso dagli altri. Ci faremo mandare una tabella aggiornata per verificare, ma la Spagna, dal confronto che abbiamo fatto ieri, ha lo stesso numero di rigori e di interventi. Negli altri paesi sono diversi, ma bisogna cominciare a ragionare in modo differente: ci sono nazioni in cui si gioca in modo diverso, e non vuol dire che gli altri arbitri sono più bravi, ma che potrebbero esserci campionati in cui i giocatori stanno più attenti. Poi ogni partita fa storia a sé.

Intanto le polemiche riguardano anche il Var e l’uso che se ne fa: c’è uniformità di giudizio?
“Ormai ci dobbiamo abituare: ci siamo sentiti dire che gli arbitri vanno poco al Var, poi hanno cominciato ad andarci e ora si dice che ci vanno troppo. Io dico che devono andarci per vedere ciò che è loro sfuggito e cose da correggere, poi a volte ci sono degli errori. Ad esempio quello di Roma-Parma è un errore ma non posso pensare che se un arbitro sbaglia lo fa volontariamente, sarebbe incredibile. Ma a volte arbitrando si fanno degli errori e la cosa più bella è ammetterli. Siamo in fase di crescita e in Europa si stanno creando dei professionisti del Var, ma ci vuole tempo e io vedo grandi miglioramenti. Si vedono partite in ambienti un po’ surreali, e credo che ogni federazione europea farà un resoconto a fine stagione per cercare di migliorare e poi tirare fuori un protocollo definitivo che non sia modificabile ogni anno. altrimenti viene fuori una grande confusione”.

Ci sarà un passo indietro sulle regole sui falli di mano?
“Semmai in avanti, dal punto di vista di migliorare cose che vediamo che potrebbero essere fatte in modo diverso. Ma se diciamo che ogni volta che un pallone tocca una mano è rigore, ne possiamo avere 50 a settimana”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Bravo, il più bel commento sul grandissimo e inarrivabile Ago!"

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Pure io diventai giallorosso per il Barone e per Falcao e dato che abito a Torino pure per il gusto di contrastare la odiata juventus e tutti gli..."

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Capitano mio capitano quanto ne sarei felice se allenassi un giorno la nostra amata Roma. Grazie Peppe"

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Colui che ha rappresentato tutto ... l'amore della mia vita per il calcio e per questa squadra..."

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "Il solo capitano degno di Agostino"
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Altro da News