Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

L’urlo anti-Juve di Garcia. Roma, amore e fregatura

Attraverso il Lione, Garcia si è vendicato della Juve, a nome di tutti i tifosi giallorossi. Una dedica assurda e insieme straordinaria

Sentimenti e ricordi alla mano, Garcia ha spiegato alla nuova proprietà di cosa parliamo quando parliamo di tifo giallorosso, di Roma. Qualcosa che ti rimane attaccato alla pelle. Venne da noi senza grandi clamori, è diventato romanista quasi senza accorgersene, ha sfiorato il titolo almeno per due volte, sempre inseguendo la Juventus e sempre con il cuore in gola.

E poi con quella partita allo Stadium in cui la Roma dettò legge e si arenò su vicende vecchie e secche come il cucco. La passione per la Roma è una gran fregatura perché esiste a prescindere ed è qualcosa che non si può combattere. Non c’entra con i risultati o con il blasone di una o più avversarie. Si legge su La Repubblica.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa