Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Il bivio Juve-Roma e i dubbi di Dzeko

La Roma vorrebbe trattenere il bosniaco

La Juventus di Pirlo è alla ricerca di un centravanti per la prossima stagione e in prima fila c’è Edin Dzeko, dopo che Paratici ha riscontrato grosse difficoltà per Raul Jimenez. Dall’insediamento di Pirlo sulla panchina bianconera, la candidatura di Dzeko si è rafforzata. In caso di partenza è Milik ad essere in pole position per la Roma. Silvano Martina, rappresentante del bosniaco in Italia, ha interrotto le vacanze e ha raggiunto Milano per incontrare il ds bianconero.

Per ora continuerà a vestire la maglia giallorossa, poi si vedrà. Che Edin piaccia alla Juve e all’Inter non è un mistero“, ha detto Martina. Dzeko intanto si gode gli ultimi giorni in vacanza, per poi incontrare Fienga la prossima settimana, quando i giocatori della Roma riprenderanno la preparazione. L’attaccante bosniaco è molto stimato come professionista oltre che come calciatore. La Roma lo metterà nelle condizione di decidere, ma già si è mossa per l’alternativa. La trattativa è difficile, ma Milik sarebbe l’indiziato.

Soprattutto perché il centravanti chiede cinque milioni a stagione per cinque anni e che potrebbe anche decidere di arrivare a scadenza a giugno con il Napoli. Dzeko intanto, vuole riflettere. La Juve spinge per averlo e lui dovrà valutare le prospettive della nuova società. Nonostante il bosniaco ritenga Roma una piazza meravigliosa, a livello professionale mancano ancora dei trofei e, dopo aver vinto tutto in Germania e Inghilterra, vorrebbe farlo anche in Italia. Anche perché a 34 anni le chance rimangono poche. Per la Roma Dzeko rappresenta tantissimo, sia al livello carismatico che tecnico tanto che difficilmente perderà il quarto capitano dopo Totti, Florenzi e De Rossi. Lo scrive il Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa