Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Roma, la difesa è in confusione. Under e Miki evitano la figuraccia

L’ultima prova generale della Roma prima dell’inizio del campionato si chiude con più ombre che luci e con l’appello di Fonseca al neo presidente Friedkin

Una richiesta chiara di mercato. “La squadra non è definitiva, c’è chi deve uscire e c’è chi deve entrare. Ho parlato con Fienga, stiamo cercando insieme le migliori soluzioni per la squadra. L’impatto con il presidente e con suo figlio è stato molto positivo. È importante avere il numero uno vicino alla squadra, è importante che veda come lavoriamo. Loro sono motivati proprio come lo siamo noi“. Questo per via del primo tempo. La difesa giallorossa è andata in tilt con un paio di schemi semplicissimi messi in campo dall’ex Eusebio Di Francesco che hanno permesso al Cagliari di andare nell’intervallo per 2-0.

Fonseca, davanti al 4-3-3 di Di Francesco aveva iniziato con la difesa a 3, ma era subito passato al 4-2-3-1 per difendere sulle corsie esterne. Il tecnico ha trovato almeno la mossa giusta nell’intervallo: dentro Under al posto di Cristante e Pellegrini arretrato a centrocampo insieme a Diawara. È stato proprio il turco ad accorciare le distanze con un bel sinistro in diagonale. Due minuti dopo il pareggio di Mkhitaryan, uno dei più in forma. Ennesimo infortunio per Perotti, dopo soli 13 minuti. Il Corriere della Sera.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa