Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Telenovela Dzeko, Milik si avvicina

Vicina la chiusura dell’affare

Giorno di svolta nel mercato della Roma. Giallorossi e Napoli si sono avvicinati per Milik, ma l’operazione non si chiuderà finché la Juve non darà l’ok definitivo per Dzeko (che intanto ha già parlato con Pirlo e Bonucci). Le cifre dell’operazione Milik sono queste: 3 milioni per il prestito il primo anno, 15 per l’acquisto a titolo definitivo più 7 legati a bonus. Si registra una forte accelerata per Kumbulla, per il quale la trattativa col Verona è in fase avanzata. Accelerata nata per le resistenze del Manchester United sul fronte Smalling, nonostante un indizio: il centrale inglese non è apparso in un servizio fotografico del club e ha già comunicato che non accetterà altre proposte se non quella dei giallorossi. Una situazione per il quale si è messo però di traverso anche il procuratore dell’inglese per questioni di commissioni.

Non tramontato il pressing del Fenerbahce per Perotti. I turchi, con l’intermediazione di Gabriele Giuffrida (agente dell’argentino), hanno appena incassato una ventina di milioni dalla cessione di Muriqi alla Lazio e hanno quindi la giusta liquidità per accontentare la Roma e soprattutto per alzare l’offerta al giocatore, che deve però vincere le resistenze della moglie, poco incline ad un trasferimento ad Istanbul. Smentita infine da Al-Baker la possibilità di entrare come socio di minoranza al fianco dei Friedkin. Lo scrive Il Tempo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa