Resta in contatto

Conferenze stampa

Fonseca: “Dzeko è motivato. Domani giocherà”

Il tecnico giallorosso anticipa la formazione contro la Juventus

Ha parlato in conferenza stampa di Paulo Fonseca per presentare la sfida di domani contro la Juventus, in programma alle 20:45, e valida per la seconda giornata di Serie A.

Ecco le sue parole:

Roma-Juventus è la partita che Dzeko poteva giocare con la maglia della Juve. Una cessione sfumata in extremis, con Milik che aveva già fatto le visite. Ha parlato con Dzeko in questi giorni?
“Lo vede motivato al 100%? Sì, ho parlato con Dzeko diverse volte, è molto motivato. Si è allenato bene in questi giorni e giocherà domani”.

Kumbulla era rimasto in panchina contro il Verona, è pronto a giocare dall’inizio? Giocherà sempre con la difesa a 3?
“Se non succede niente fino all’ora della partita, la squadra titolare sarà: Mirante, Santon, Mancini, Ibanez, Kumbulla, Spinazzola, Veretout, Pellegrini, Mkhitaryan, Pedro e Dzeko”.

A Verona lei ha chiesto a Dzeko di entrare e lui si è rifiutato?
“Non è vero”.

Come valuta l’utilizzo di Mkhitaryan da falso nove: solo una scelta d’emergenza o può valutarla in futuro?
“Devo dire che mi è piaciuto come falso nove, ma quando abbiamo un attaccante come Dzeko, non ha senso pensare a lui come numero nove. Può succedere se abbiamo bisogno, ma non serve se c’è Dzeko”.

Lei ha parlato di anno zero, ora al secondo anno a che punto siamo?
“Stiamo meglio. Se possiamo fare un paragone: la prima partita dell’anno scorso, rispetto alla prima di questa stagione, vedendo le due partite è chiaro che la squadra sta meglio. Per me questo è importante”.

A pochi giorni dalla fine del mercato, quanti giocatori mancano alla Roma?
“Io sono totalmente focalizzato nella partita di domani, non voglio parlare di mercato”.

Cos’è cambiato su Smalling? Prima della gara di Verona aveva detto che si aspettava l’arrivo in tempi brevi di Smalling?
“A 24 ore da una partita importante, penso soltanto alla gara. Una partita difficile, importante, abbiamo lavorato molto su questa partita. Ho fiducia nei giocatori che giocheranno domani e dobbiamo pensare soltanto a questo”.

Ha parlato con il presidente Friedkin? Qual è l’obiettivo stagionale? La squadra è attrezzata per raggiungerlo?
“Dal primo giorno che loro sono arrivati qui, io parlo tutti i giorni con loro. Siamo tutti insieme al lavoro per fare una squadra più forte. L’obiettivo è fare meglio rispetto allo scorso anno”.

Bruno Peres si è allenato in gruppo recentemente, in che condizioni fisiche sono lui e Karsdorp?
“Bruno Peres ha iniziato a lavorare con noi questa settimana, non è pronto per giocare dall’inizio. Karsdorp ha fatto un lavoro individuale ieri, non è pronto”.

Nei primi minuti di Juventus-Sampdoria, la squadra di Ranieri ha pressato alto per costringere a buttare la palla. Può essere questa una linea tattica da adottare?
“Noi non vogliamo modificare il nostro modo di giocare perché affrontiamo la Juventus, vogliamo essere una squadra che pressa molto, ma dobbiamo essere una squadra equilibrata. La Juventus è molto forte. Quando abbiamo la possibilità di pressare più in alto, la squadra lo farà. Se loro usciranno dalla pressione, dovremmo essere compatti”.

Cosa cambia con Pellegrini e Veretout in mediana?
“Con Pellegrini possiamo uscire più velocemente per l’attacco. Abbiamo un uomo in più vicino agli altri tre attaccanti”.

Che Juventus si aspetta domani? Ha già visto delle differenze rispetto all’anno scorso?
“Sì, la Juventus ha un nuovo allenatore. Un allenatore giovane, che avrà un grande futuro sicuramente. Ho visto la loro partita, sono una squadra più dinamica, con movimenti diversi. La Juventus pressa molto, principalmente sulle fasce, è una squadra molto dinamica”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Nostalgia assoluta per quello che ha fatto per la società, per la squadra ed anche, per me soprattutto, per noi tifosi, ci ha insegnato molto. Non..."

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Ma è mai possibile che il nostro amato CAPITANO, che tutto il mondo del calcio ci invidia, non possa avere un ruolo determinante come dirigente nella..."

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "DDR Allenatore per la prossima stagione!"

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Grande Principe!"

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Agostino DIBBBA il capitano di quando ero bambino..il primo capitano che ho visto allo stadio !!forse per questo ho un ricordo speciale!!!assurdo come..."
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Altro da Conferenze stampa