Resta in contatto

Prima Squadra

Pedro: “Contento per il gol e soprattutto per i tre punti”

“Esultanza? E’ per la mia famiglia”

Pedro, attaccante della Roma, è stato intervistato durante il post partita du Udinese-Roma 0-1. Queste le sue parole:

PEDRO A DAZN

Il gol?
“Sono contento per la squadra, abbiamo giocato una bella partita. Sono contento per i tre punti, abbiamo fatto una buona partita”.

Ci spieghi l’esultanza?
“Il 3 è dedicato alla mia famiglia, il cuore alzato verso il cielo è dedicato a una cara persona scomparsa da poco che conoscevo a Tenerife”.

Partita sofferta?
“Con una squadra così chiusa è sempre difficile trovare spazi, alla fine però siamo riusciti a portare a casa la vittoria”.

Hai regalato la prima vittoria alla famiglia Friedkin…
“Poteva segnare chiunque, adesso pensiamo già alla prossima partita perché scendiamo in campo sempre per vincere”.

Dove può arrivare la Roma?
“Sono contento di stare qui, ci sono giocatori di esperienza come Mkhitaryan e Dzeko. Noi abbiamo l’obiettivo di vincere sempre, è difficile ma pensiamo partita dopo partita. Vogliamo entrare in Champions League e, perché no, rientrare nella lotta scudetto. È difficile ma proviamoci”.

Pedro a Roma TV

Prima vittoria stagionale
“Tre punti molto importanti dopo la partita con la Juventus, dovevamo reagire e abbiamo fatto una buonissima partita, siamo stati stretti e bravi a portarla a casa”.

Come procede a Roma?
“Sto bene fisicamente,e mi sento a mio agio, sono stato accolto benissimo. Quando si arriva in nuovo paese può essere difficile. Con i compagni sto bene e sono contento di poter giocare e di poter aiutare la squadra con un gol come oggi”.

Sulla sua posizione
“Mi trovo molto bene dietro Dzeko e al fianco di Mkhitaryan, speriamo di fare bene e di raggiungere i nostri obiettivi”.

Questo è un campionato difficile
“Un campionato molto tattico, bisogna sbloccare le partite e vincerle, dobbiamo pensare una volta per volta. La difesa si è comportata molto bene sui cross avversari, siamo stati bravi”.

Cosa hai detto a Borja Mayoral
“Borja è molto contento di essere qui, si allenerà con lui e sono sicuro che farà bene in campo”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra