Resta in contatto

Rassegna Stampa

L’Italia esalta Pellegrini

Una variante che ricorda quanto successo a Perrotta con Lipp

L’operazione al naso ha proiettato Pellegrini alla partita contro l’Olanda di domani, ma Mancini lo ha lanciato subito contro la Polonia preferendolo a Kean. Lo ha proposto esterno alto sinistra nel tridente con Belotti e Chiesa.

Il ct stava lavorando da tempo per sfruttare la duttilità del centrocampista della Roma. C’è chi conosce benissimo le cose di calcio e benissmo le cose di Roma e sostiene che uno cosi può giocare in più posizioni.

La prima volta da esterno contro l’Armenia con Pellegrini inserito a mezzora dalla fine al posto di Chiesa. I suoi movimenti, collegati alla spinta di Emerson, sono stati la cosa migliore che si è vista l’altra sera. Una variante che ricorda quanto successo a Perrotta con Lippi.

Cresciuto nel Chievo da mediano si spostò trequartista con Spalletti, ma col ct giocò esterno a sinistra. Vedremo se domani sera Mancini conterà ancora su Pellegrini. Tutto dipenderà da come avrà recuperato dalle fatiche di Danzica. Si legge sul Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa