Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Stadio della Roma, la sindaca Virginia Raggi riparte… con le promesse. Ma non c’è nessun accordo

La prima cittadina apre alla possibilità di un avanzamento nel progetto. Ipotesi però non confermata dalla Regione 

“I tifosi della Roma avranno un bel regalo di Natale”. Queste le parole della sindaca di Roma Virigina Raggi, pronunciate oggi durante la presentazione del calendario contro la violenza sulle donne realizzato in collaborazione con Roma Cares. La prima cittadina, rispondendo ad una domanda in merito al progetto del nuovo stadio, ha aperto alla possibilità che la Convenzione Urbanistica possa arrivare al voto nel periodo di Natale. In realtà, dalla Regione trapela solo che sono ricominciati i tavoli di confronto ma che, pur essendo a buon punto, non è stato raggiunto ancora nessun accordo. È la seconda volta in pochi giorni che la Raggi si spertica in annunci sullo Stadio e la Regione la smentisce.

In ogni caso, le possibilità nel mondo reale che la delibera Stadio – contenente la Variante e la Convenzione urbanistica completa degli accordi con Regione, Città Metropolitana e Acea – arrivi al voto in Aula Giulio Cesare per Natale sono praticamente nulle. Intanto l’Accordo con la Regione ancora non è chiuso. Una volta effettivamente chiuso, la Giunta Zingaretti deve adottarlo. Poi andranno firmate dai tecnici le copie che dovranno essere inserite nel testo della Convenzione.  A quel punto, la delibera con Variante e Convenzione inizierà l’iter di votazione: prima la Giunta Raggi, poi le Commissioni consiliari (almeno cinque: Urbanistica, Mobilità, Lavori pubblici, Ambiente e Commercio) e il Municipio IX. Quindi di nuovo in Giunta per il via libera finale. Poi calendarizzazione nei lavori d’Aula e, finalmente, discussione con voto. Siamo già al 19 novembre e a ridosso dell’8 dicembre entra in discussione il Bilancio che blocca ogni altra attività. Che tutto questo iter possa anche solo iniziare prima dell’8 dicembre sarebbe un miracolo. Che si concluda col voto è nel regno della fantastica narrazione del mondo autoprodotta dal Campidoglio. Lo riporta Il Tempo. 

15 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

15 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa