Resta in contatto

Prima Squadra

Fonseca: “Abbiamo giocato molto bene, soprattutto nel primo tempo”

“Non sono preoccupato per il mio futuro, sono concentrato sulle partite”

Al termine del match vinto 3-0 col Parma ha parlato il mister Paulo Fonseca, questa la sua analisi del match:

FONSECA A SKY

Voto alto in pagella per la Roma?
“Abbiamo fatto un’ottima partita, soprattutto nel primo tempo dopo abbiamo fatto 3 gol. Penso che la squadra abbia giocato molto bene, nella ripresa abbiamo gestito e creato situazioni per segnare ancora”.

Quando si inizierà a parlare del suo futuro?
“Non sono preoccupato per tale questione, sono concentrato sulle partite. Sono soddisfatto perché la squadra sta giocando bene e l’importante è che la Roma vinca e ripetere questo tipo di prestazioni”.

Si aspettava un Mkhitaryan in questa condizione?
“Ho sempre detto che sia un grande professionista, può giocare in diverse posizioni. Non mi sorprende quello che sta facendo”.

Senza Dzeko ha avuto una bellissima risposta…
“La squadra è in fiducia, è vero che Dzeko sia molto importante per noi, ma è importante vedere che abbiamo cambiato i giocatori ma non la nostra identità. Pur con giocatori diversi, abbiamo fatto una buona partita”.

Borja Mayoral sta crescendo?
“Ha fatto una bella partita, con una squadra bassa. Ha preso buone decisioni, ha sbloccato il risultato. Sta crescendo e gioca con fiducia”.

FONSECA A ROMATV

Dopo la sosta arriva questa gara, quant’è importante una prestazione così dopo 14 giorni d’allenamento?

E’ molto importante, anche perché non abbiamo avuto diversi giocatori importanti questa settimana, come Dzeko, Smalling e Pellegrini, dopo queste due settimane abbiamo fatto soltanto lavoro individuale per tanto tempo. Fare una gara del genere è importante, perché rinforza l’identità della squadra, abbiamo cambiato tanti giocatori ma l’identità è rimasta la stessa. Sono molto soddisfatto di questa partita.

Più felice per il fatto che la squadra segni molto o perché non subisce gol?

Entrambe. Per me è sempre importante non subire gol, penso che il Parma ha fatto un solo tiro in porta, è importante mantenere questa sicurezza difensiva. Allo stesso tempo è importante creare occasioni, oggi abbiamo segnato tre reti, ma abbiamo avuto le occasioni per fare più gol. E’ importante avere questo equilibrio nella squadra. Avere sicurezza e allo stesso ambizione offensiva.

Su Borja Mayoral: oggi ha effettuato un grandissimo lavoro sia di sponda che di gioco in profondità…

Sì, come ho detto sempre ha bisogno di tempo per adattarsi al calcio italiano. E’ un giovane che vuole migliorare, in questo periodo ha preso fiducia e sta migliorando, ha capito il nostro modo di giocare. Oggi ha fatto una buona partita, come in altre occasioni anche se non era arrivato il gol.

La cosa che impressiona è che si vede una squadra matura, che sa leggere le partite. Secondo lei dove può ancora migliorare la Roma?

Abbiamo sempre cose per migliorare. Penso che dopo aver creato tante situazioni, dobbiamo migliorare la finalizzazione e le ultime decisioni, ma penso che la squadra stia giocando in una forma molto positiva, sempre compatta, scegliendo bene il momento per pressare e uscendo bene palla al piede.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra