Resta in contatto

Rassegna Stampa

Var unico e chiarezza: gli arbitri cambiano per sbagliare meno

La svolta potrebbe arrivar nella prossima stagione

Anche i giocatori della Roma sanno che il tocco di mano di Ayhan nell’area del Sassuolo non è da rigore. Ne sono convinti i vertici degli arbitri, perché pure ai giallorossi è stata spiegata la nova linea sugli interventi di questo tipo. “Le decisioni sono state correte più di quanto si potesse inizialmente pensare“, dice Rocchi. Secondo il designatore c’è un solo grave errore: il mancato rosso a Obiang per l’intervento su Pellegrini.

Hanno sbagliato Maresca, che avrebbe dovuto vederlo dal campo, e il Var Guida, che poi non lo ha richiamato. Probabilmente saranno fermati entrambi per un turno. Cresce però la necessità da parte degli arbitri di far conoscere all’esterno le motivazioni delle decisioni, ammettendo anche gli eventuali errori. La svolta dovrebbe avvenire dalla prossima stagione. E la chiave sarebbe la sala Var in fase di costruzione a Coverciano. È lì, da remoto, che verranno analizzate le partite, in contatto diretto con l’arbitro sul campo. Lo scrive il Corriere della Sera.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Nostalgia assoluta per quello che ha fatto per la società, per la squadra ed anche, per me soprattutto, per noi tifosi, ci ha insegnato molto. Non..."

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Ma è mai possibile che il nostro amato CAPITANO, che tutto il mondo del calcio ci invidia, non possa avere un ruolo determinante come dirigente nella..."

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "DDR Allenatore per la prossima stagione!"

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Grande Principe!"

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Agostino DIBBBA il capitano di quando ero bambino..il primo capitano che ho visto allo stadio !!forse per questo ho un ricordo speciale!!!assurdo come..."
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Altro da Rassegna Stampa