Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Zaniolo torna a correre sul campo

Mourinho

Il professor Fink ha dato il suo parere favorevole a procedere con il programma di recupero, ma ha invitato alla prudenza

Poteva essere la sua partita. Zaniolo contro il suo passato: l’Inter, che lo aveva inserito nella trattativa per Nainggolan come una plusvalenza, lui che era un promettente giovane della Primavera.

Da ex Nicolò ha affrontato tre volte la squadra nerazzurra e sono arrivati tre pareggi. Roma-Inter è la partita che sente di più, avrebbe fatto carte false per giocarla, per dimostrare al club nerazzurro di aver sbagliato a non puntare su di lui.

Il suo secondo calvario sta per entrare nella fase conclusiva. Si è messo alle spalle un anno maledetto, il 2021 deve essere quello della rinascita, dopo due crociati rotti e un Europeo che lo attende con la prospettiva di essere un protagonista.

La prossima settimana Zaniolo torna a correre sul campo. Lo farà esattamente tra lunedì e venerdì.  Alla ripresa della corsa sui campi di calcio bisognerà vedere come reagirà il ginocchio.

Il professor Fink ha dato il suo parere favorevole a procedere con il programma di recupero, ma ha invitato alla prudenza ponendo come obiettivo il ritorno al cento per cento nella prossima stagione. Ma Nicolò freme dalla voglia di tornare in campo, di sentire l’adrenalina delle partite vere. Spera di farlo ad aprile. Si legge sul Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa