Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Occasione Roma, ma manca un leader

Manca un leader nel gruppo giallorosso

Il rovescio subito nel derby con la Lazio ha evidenziato una lacuna non secondaria: l’assenza di un leader. Non soltanto tecnico, ma che sappia incidere sull’atteggiamento della squadra nei momenti di fragilità. Questa sera la sfida allo Spezia che nel 2015 fu il prologo dell’esonero di Garcia. Fonseca non rischia tanto, non subito almeno. Ma non è certo l’uomo in grado di trascinare la squadra furoi dalla palude.

Finora ci ha pensato un gruppo solido di calciatori italiani: Pellegrini che ha “recuperato” Karsdorp, Mirante che tiene saldo il legame tra la squadra e Zaniolo. Poi Mancini, Cristante, Spinazzola, Mkhitaryan. Manca però qualcosa: il carisma, che tra inesperienza e indole, nel roster romanista non abbonda. Lo scrive “La Repubblica”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa