Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

Terminato il vertice a Trigoria, Gombar e Zubiria fuori dalla Roma

La posizione del tecnico è a rischio

20:17 – Dopo il disastro dei sei cambi contro lo Spezia è stato allontanato il team manager Gianluca Gombar e, con lui, il Global Sport Officer Zubiria. Il posto di Gombar, come riportato da Jacopo Aliprandi del Corriere dello Sport, sarà occupato da Valerio Cardini.

19:15 – Terminato il vertice a Trigoria, Fonseca e il suo staff lasciano il centro sportivo. Lo riporta Il Corriere dello Sport.

18:50 – Ancora in corso a Trigoria il vertice tra Fonseca, Tiago Pinto e Dan e Ryan Friedkin. Circa 30 minuti fa, invece, ha lasciato il centro sportivo il Ceo Fienga. Lo scrive il giornalista Jacopo Aliprandi del Corriere dello Sport su Twitter.

16:55 – Dopo le riunioni al Bernardini, secondo quanto scrive Iltempo.it, i Friedkin hanno deciso di non esonerare Fonseca. I nuovi proprietari non hanno voglia di esporsi. Il rapporto tra Fienga e Fonseca è incrinato, con il Ceo che avrebbe voluto esonerarlo sin dal termine della scorsa stagione, poi però il portoghese venne confermato dai proprietari. Pinto, connazionale del tecnico, è vicino a lui e per il momento si prosegue con l’ex Shakhtar. Il destino di Fonseca appare comunque segnato, difficile vederlo sulla panchina della Roma anche l’anno prossimo.

16:24 – A Trigoria è stata scartata l’ipotesi ritiro. Secondo quanto scrive il giornalista Jacopo Aliprandi del Corriere dello Sport su Twitter, dopo un’ora di allenamento (tra scarico e tattica per chi non ha giocato ieri), i calciatori hanno lasciato il centro sportivo.

15:40 – Al momento non sembra in piedi l’ipotesi di un cambio in panchina. Secondo quanto riporta Gianlucadimarzio.com, Fonseca è confermato almeno fino alla gara di sabato 23 proprio contro lo Spezia (ore 15). Se la situazione non dovesse migliorare, allora la Roma tornerà a valutare il da farsi. Il nome di Allegri può intrigare: l’ex Juve potrebbe prendere in considerazione la proposta, ma su di lui c’è l’interesse del Chelsea, che sta valutando anche Tuchel.

14:00 – Come riportato dal quotidiano Il Corriere dello Sport, sono iniziati ad arrivare a Trigoria i giocatori, in vista dell’allenamento successivo alla serata nera di ieri, in programma alle 15. Il primo ad arrivare è stato Lorenzo Pellegrini, protagonista con Fonseca del dibattito sulla sesta sostituzione, non consentita dal regolamento.

11:30 – L’allenamento odierno, inizialmente previsto in mattinata, è stato spostato alle 15. Sono ore di riflessione a Trigoria, anche sul futuro di Paulo Fonseca, che sabato potrebbe sedersi per l’ultima volta sulla panchina giallorossa. Intanto si pensa all’ipotesi ritiro.

8.20 – Sono tre i tecnici che potrebbero sostituire il portoghese in caso di esonero.
Il primo nome resta quello di Massimiliano Allegri, che andrebbe però a “scontrarsi” con quanto detto pochi giorni fa da Tiago Pinto, ovvero che la Roma lavora per un “progetto a medio-lungo termine”.
Il secondo nome che circola è quello di Maurizio Sarri, il quale però preferirebbe partire a stagione conclusa e non subentrare in corsa. Infine, rispunta l’ipotesi di un clamoroso ritorno di Spalletti. In giornata è previsto un nuovo vertice a Trigoria: seguiranno aggiornamenti. Lo scrive “La Gazzetta dello Sport”.

01.21Paulo Fonseca ora è sotto esame. Al termine di Roma-Spezia, è andato in scena un confronto tra i Friedkin e Tiago Pinto per analizzare quanto accaduto in Coppa Italia e valutare la posizione di Fonseca. Il tecnico, per il momento, rimane sulla panchina giallorossa almeno fino a sabato, giorno del secondo round contro lo Spezia, ma in campionato.
C’è la possibilità che la Roma possa andare in ritiro sino al giorno della sfida contro i liguri, che potrebbe segnare il destino di Fonseca, messo in discussione soprattutto per il sesto cambio. Lo scrive “Il Corriere dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra