Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Allegri che vince. Roma lo convince?

Il toscano è in cima alle preferenze dei Friedkin

La Roma punta Massimiliano Allegri. I Friedkin hanno rotto l’impasse, allacciando il canale che porta nella direzione dell’allenatore dei sogni. Non è ancora dato sapere se e quando ci sarà un’offerta concreta. In questo momento Tiago Pinto è il più convinto difensore di Paulo Fonseca e si augura di non dover intervenire subito: ieri a Trigoria ha incontrato due giocatori molto rappresentativi nello spogliatoio, chiedendo sostegno per l’allenatore, che può salvarsi grazie a una buona partita contro lo Spezia.«Conta solo la Roma, dovete pensare ai risultati collettivi» è stato il senso delle parole del nuovo direttore sportivo.

Di sicuro Allegri, che da un anno e mezzo è fermo, è affascinato dall’ipotesi di guidare la Roma. Nei colloqui più recenti si è detto disponibile a valutare ogni proposta. Difficile però che si arrivi a tanto. I Friedkin sperano che non sia necessario esonerare Fonseca alla fine del girone d’andata, rimandando il cambio a fine stagione. A chi lo ha contattato finora, del resto, Allegri ha chiesto circa 7 milioni netti d’ingaggio. Visti i tempi abbasserebbe le pretese pur di tornare in pista, ma rappresenterebbe un impegno finanziario non banale per una società che si sta rigenerando. Lo scrive “Il Corriere dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa