Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Diritti TV, novità per DAZN: sarà affiancata da TIM

Il colosso delle reti mobili scende in campo per la Serie A, affiancherà DAZN nella corsa ai diritti televisivi

Secondo l’Ansa, sembrerebbero confermate le indiscrezioni che vorrebbero TIM al fianco di DAZN per aggiudicarsi i diritti televisivi per il triennio 2021/2024.

Un accordo che era già nell’aria e che può ulteriormente ampliare il vantaggio per Dazn nella corsa ai diritti tv della Serie A. Tim, ha spiegato l’azienda in una nota, «non è tra i partecipanti alla gara indetta da Lega Calcio per l’assegnazione dei diritti televisivi per il triennio 2021/2024» ma «ha sottoscritto un’intesa volta a integrare l’accordo di distribuzione già in essere, anche nei termini economici, condizionata all’aggiudicazione a Dazn della gara».

«Tim – prosegue il gruppo telefonico – si qualificherebbe, quindi come operatore di telefonia e Pay Tv di riferimento per l’offerta dei contenuti di Dazn in Italia nonché per la partnership tecnologica». Secondo l’accordo, spiegato da Dazn in una lettera inviata ai club di Serie A nei giorni scorsi, Tim fornirebbe supporto a livello distributivo e tecnologico, mentre a livello economico garantirebbe circa un miliardo di euro complessivi. La piattaforma streaming inoltre spiega che il partner dell’azienda «si è impegnato al pagamento di un minimo annuale garantito pari a oltre il 40% dell’importo totale annuo dovuto alla Serie A»: in sostanza, potrebbe fornire circa 340 degli 840 milioni a stagione che Dazn ha offerto alla Serie A.

Venerdì in programma l’assemblea di Lega nella quale potrebbero esserci novità importanti per il futuro della trasmissione delle partite del campionato, anche se potrebbe proseguire la situazione di stallo delle ultime settimane.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News